Lampedusa

L’isola di Lampedusa, per la sua particolare posizione geografica si può considerare come un frammento di terra Africana che casualmente si trova nel territorio italiano, infatti, insieme all’isola di Linosa e Lampione costituisce l’arcipelago delle Pelagie, distanti poco più di 110 miglia dalla costa siciliana ed appena 60 miglia dalla Tunisia.
Il territorio Lampedusano ha una forma allungata delle dimensioni di circa 12 km per 3 km; e nella zona sud dell’isola troviamo “Punta Sottile” dove esposta la porta d’Europa, una delle attrazioni più famose dell’isola, posta lì, dove vi è lo scoglio più a sud d’Europa e protende verso la costa africana. Lampedusa drone A rendere l’isola esotica e particolare vi sono: la speciale accoglienza, il mare limpido e pescoso ed infine la squisita gastronomia.
Per Lampedusa l’oro si trova in fondo al mare, infatti la principale risorsa dell’isola è la pesca. La vita di mare è famosa per le sue spiagge dove si può ammirare il fondale di sabbia bianca che rende l’acqua del mare particolarmente azzurra.
Favolosa attrazione di Lampedusa è il giro dell’isola, quale si può effettuare in barca con Gamar, Gita in barca osservando ogni piccola insenatura dell’isola, sostando per immergersi nelle acque blu, per poi pranzare del buon pesce appena pescato dal capitano, sotto le grotte incantevoli dell’isola. Lampedusa drone L’Hotel Giglio si trova di fronte la spiaggia della Guitgia, oltrepassando questa, che chiude ad ovest l’insenatura del porto, il tratto di costa successivo è caratterizzato da punte e cale come Cala Croce e Cala Madonna, particolarmente profonde, Cala Greca e Cala Galera.
Dopo un tratto di costa più alta, sormonta la baia della Tabaccara, si giunge in vista dell’isola dei Conigli che dista poche decine di metri dalla costa dove si trova la spiaggia omonima, e dove un tempo Domenico Modugno trascorreva le sue vacanze. Lampedusa drone
Subito dopo si trova la Cala Pulcino ed il vallone dell’Acqua chiamato così per la sua altitudine che va dai 90 metri circa sino a toccare l’acqua. Proseguendo verso il vallone troviamo uno scoglio abbastanza alto che ai tempi era un punto di avvistamento della Seconda Guerra Mondiale dove i militari avvistavano le navi nemiche e gli aerei.
A seguire abbiamo la grotta dell’acqua chiamata così perché è il punto più alto dell’isola dove vi è posto un crocifisso;qui possiamo ammirare l’isola più piccola delle Pelagie “Lampione” uno scoglio inabitato, distante 8 miglia dall’isola di Lampedusa. Da lì si può ammirare anche lo scoglio del Faraglione o scoglio vela, chiamato così per la sua forma a vela. Faraglione Lampedusa
Altro punto d’interesse è il faro di capo Grecale, dal quale si giunge a Punta Parrino, che chiude il golfo; a seguire vi è Punta Sottile dove si aprono alcune cale del versante meridionale, come Cala Francese, in fondo alla quale si trova una spiaggia vicino all’aeroporto.
Come la pesca è l’oro dell’isola, l’argento è costituito dal turismo, la risorsa economica in continua espansione, che di anno in anno va’ ad aumentare. L’accoglienza a Lampedusa è uno dei pregi più selezionati oltre al mare. Per chi desidera una sistemazione semplice, l’isola propone piccole pensioni a conduzione familiare, come la nostra, dove si può godere di un’ottima ospitalità, relax e cucina locale, rispettando i prezzi. Hotel Giglio